Ho visto sorgere il sole a Sarajevo

 

 

                  
             
L'autrice, Lorenza Auguadra
con Annamaria  Furlan
in occasione del
Consiglio Generale della
Cisl dei Laghi
 
 
 
 
 
 
Onu
 
 
 
 
 
 
 
Boldrini250
 
Gentile signora Auguadra,abbiamo ricevuto la Sua lettera del 17 giugno scorso, con  la quale ha inviato alla Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, copia del suo libro “Ho visto sorgere il sole a Sarajevo. 
Nel ringraziarla della cortese attenzione rivoltale, le inviamo i migliori saluti.
La segreteria particolare della Presidente della Camera dei deputati
 
 
 
 
Grasso250
 
 
 
 Grasso lettera200
 
 Ho visto sorgere cop

 

HO VISTO SORGERE IL SOLE A SARAJEVO

L’8 giugno a Como la presentazione a cura di:

  • Lorenza Auguadra, l’autrice
  • Letizia Marzorati, volontaria del Progetto Thalia
  • Marco Gatti, giornalista
  • Gerardo Larghi, Segretario Generale Cisl dei Laghi
  • Presidenza Anolf Lombardia
  • Adria Bartolich, Segretaria Generale Cisl Scuola dei Laghi

 

 
RASSEGNA STAMPA

 

   

Presentazione il 16 luglio a Milano

 

 

 

A vent’anni dalla fine della guerra in Bosnia, con una situazione economico-sociale praticamente immutata, Sarajevo è ancora una città che cerca di uscire da un prolungato dopoguerra. “Ho visto sorgere il sole a Sarajevo” è il diario dell’esperienza di volontariato di Lorenza Auguadra, sindacalista della Cisl lariana, che nel 2003, si è recata nella capitale bosniaca, a completamento di un percorso formativo, realizzato in provincia di Como fra il 2002 e 2003, promosso da alcune associazioni, fra cui Sprofondo e il Coordinamento Comasco per la pace. Il libro verrà presentato il prossino 8 giugno, alle 16.30, presso l’Hotel Metropole Suisse di Como in un evento promosso in collaborazione con la Cisl dei Laghi , Anolf Como e con il patrocinio del Comune di Como.

Nonostante il libro venga pubblicato a quasi dieci anni dall’avvenimento dei fatti narrati, è sorprendente l’attualità delle situazioni raccontate, in quanto, ancora oggi, la capitale bosniaca è lontana dalla ripresa economica e sociale. È un racconto costruito sul taccuino di viaggio dell’autrice, rivisto al rientro in Italia, tenuto per anni nel cassetto della memoria e del distacco emotivo, nell’incapacità di riuscire a narrare quanto visto, scrutando e ascoltando gli sguardi di chi quel conflitto l’ha vissuto e subito. Sono proprio questi incontri che conducono l’io narrante, l’autrice, lungo tutto il viaggio, che si rivelerà essere un processo di rivisitazione delle proprie certezze e priorità raggiunte e fin lì ritenute tali.

 

 Lorenza Auguadra, sindacalista della Cisl dei Laghi, è nata e vive in provincia di Como. Diverse sue poesie sono state pubblicate sulla rivista “Como”, nell’Antologia Voci e immagini poetiche e nell’Agenda poetica 2007 del gruppo letterario Àcàrya Como. In L’arz e la Stèla Donne in poesia lariana, con la poetessa Gisella Azzi, ed. Ikona; nelle collane I Poeti contemporanei e il Parnaso, anche in formato e-book, ed. Pagine. Due video su You Tube, a cura di ed. Pagine, danno risalto a suoi componimenti poetici.

Ha pubblicato:Salmo a sera - poesia - in formato e-book - ed. Pagine - Roma, 2014 eGelato a colazione - raccolta di fiabe - ed. Italia Letteraria - Milano, 1997

 

Stampa