BONUS GAS è una riduzione dei costi per la fornitura di gas, effettuata direttamente in bolletta.

Cos’è
Il Bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell’abitazione di residenza

Requisiti
Il Bonus può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE:
 
non superiore a 7.500 euro
• non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico).
 
In base a quanto stabilito dalla delibera ARG/gas 88/09 e s.m.i., vengono individuate due distinte categorie di beneficiari:
La prima, ovvero i Clienti domestici diretti, include i clienti finali titolari di un contratto di fornitura di gas naturale in un punto di riconsegna (PDR).
La seconda, ovvero i Clienti domestici indiretti, raggruppa le persone fisiche che utilizzano un impianto condominiale (centralizzato) alimentato a gas naturale asservito a un punto di riconsegna (PDR).
A tutti i clienti che hanno sottoscritto direttamente un contratto di fornitura gas, il Bonus sarà riconosciuto come una deduzione dalla bolletta gas così come avviene per il bonus elettrico.
 
Importi del beneficio
Il Bonus è determinato ogni anno dall’Autorità per consentire un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte). 

Ammontare del bonus gas per i clienti domestici (valori in €/ anno per il 2014)

Famiglie fino a 4 componenti

Acqua calda sanitaria e/o cottura

35 

35

35

35

35 

Acqua calda sanitaria e/o cottura, più riscaldamento

85

105

139

173

220

Famiglie oltre 4 componenti

Acqua calda sanitaria e/o cottura

56

56

56

56

56

Acqua calda sanitaria e/o cottura, più riscaldamento

119

154

202

248

318

 

BONUS ENERGIA è una riduzione dei costi per la fornitura elettrica, effettuata direttamente in bolletta.
 
Chi ha diritto
Possono usufruire della riduzione:
le famiglie con una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza di potenza limitata a 3 Kilowatt fino a 4 componenti il nucleo o 4, 4, 5  Kilowatt se oltre 4 componenti il nucleo e un valore ISEE inferiore o pari a € 7.500 (€ 20.000 se oltre 4 figli a carico)

Risparmio per il 2014

Componenti nucleo familiare

Risparmio

Nucleo familiare 1-2 componenti     

72,00

Nucleo familiare 3-4 componenti     

92,00

Nucleo familiare oltre 4 componenti     

156,00

 

Clienti intestatari di un’utenza nel cui nucleo vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita

 

 

Per accedere

Il cittadino dovrà presentare una domanda su apposito modulo, dimostrando di rientrare nei seguenti parametri:

 

·     essere residente nei comuni in cui presenta la domanda;

·     essere un utente domestico indicando i dati del punto di fornitura per il quale si richiede la compensazione;

·     possedere un reddito ISEE non superiore ad € 7.500; (per disagio ECONOMICO elevato ad € 20.000 se nel nucleo familiare sono compresi 4 figli o + a carico)

·     possedere, in caso di disagio fisico, un certificato ASL attestante la necessità di utilizzo delle apparecchiature elettromedicali da parte di uno dei componenti il nucleo familiare.(in questo caso non è richiesto il requisito ISE)

Ogni nucleo familiare può richiedere il bonus per una sola fornitura di energia elettrica, ma i bonus per condizioni di disagio economico e quello erogato per l’uso di apparecchiature elettromedicali possono essere cumulabili.
 
Il CAF CISL è un soggetto abilitato sia per la predisposizione del calcolo ISEE che per l’invio della pratica direttamente ai comuni convenzionati.
 
 
> documenti da presentare

 

 

Stampa